I poteri impliciti delle autorità amministrative indipendenti

Cons. Stato, Sez. VI, 24 maggio 2016, n. 2182

Quando viene in considerazione un potere regolatorio di un’autorità amministrativa indipendente, il principio di legalità può avere carattere meno intenso in ragione dell’esigenza di assicurare, in contesti connotai da elevato tecnicismo, un intervento regolatorio celere e efficace.

 La dequotazione del principio di legalità in senso sostanziale – giustificata dalla valorizzazione degli scopi pubblici da perseguire in particolari settori come quelli demandati alle autorità amministrative indipendenti – impone, tuttavia, il rafforzamento del principio di legalità in senso procedimentale, il quale si sostanzia nella previsione di rafforzate forme di partecipazione degli operatori del settore nell'ambito del procedimento di formazione degli atti  regolatori.

 

 

 

Per leggere l'articolo occorre essere un utente registrato.
Prova a effettuare il login oppure registrati
Tag: Autorità indipendentipoteri implicitiprincipio di legalità
Dike Giuridica Editrice s.r.l. - P.I.: 09247421002
Via Raffaele Paolucci, 59 - 00152 ROMA
Copyright 2012 - 2018