La prevedibilità del pericolo nelle ordinanze sindacali di necessità e urgenza ex art. 54, D.Lgs. n. 267/2000: un dibattito non ancora sopito

T.A.R. Toscana, Sez. I, 22 aprile 2016, n. 670

Il potere extra ordinem attribuito al Sindaco dall’art. 54, D.Lgs. n. 267/2000 può essere esercitato solo per affrontare circostanze di carattere davvero eccezionale e impreviste, costituenti concreta e impellente minaccia per la pubblica incolumità, per le quali sia impossibile utilizzare i normali mezzi apprestati dall’ordinamento; si evince, pertanto, illegittima l’ordinanza sindacale adottata per fronteggiare una situazione in cui la dedotta pericolosità fosse prevista da tempo dall’Amministrazione, oltreché addebitabile a quest’ultima per averla negligentemente trascurata.

 
 
 
Per leggere l'articolo occorre essere un utente registrato.
Prova a effettuare il login oppure registrati
Tag: fonti dell’ordinamento nazionaleordinanze contingibili e urgentipresuppostiprevedibilità del pericolo
Dike Giuridica Editrice s.r.l. - P.I.: 09247421002
Via Raffaele Paolucci, 59 - 00152 ROMA
Copyright 2012 - 2018