“Ludopatie”: il sindaco è legittimato ad adottare motivati provvedimenti restrittivi degli orari delle sale giochi ai sensi dell’art. 50, co. 7, TUEL

Cons. Stato, Sez. V, 20 ottobre 2015, n. 4794

Non è condivisibile la tesi che l’art. 50, comma 7, del d.lgs. n. 267 del 2000 possa essere interpretato nel senso che la competenza del Sindaco non riguardi anche la materia dei giochi, atteso che la disposizione gli attribuisce espressamente il compito di coordinare e riorganizzare, sulla base degli indirizzi espressi dal consiglio comunale e nell’ambito di eventuali criteri fissati dalla Regione, gli orari degli esercizi commerciali, dei pubblici esercizi e dei servizi pubblici.

 
 
 
Per leggere l'articolo occorre essere un utente registrato.
Prova a effettuare il login oppure registrati
Tag: enti localiliberalizzazioniludopatiaordinanza sindacaleslot machine
Dike Giuridica Editrice s.r.l. - P.I.: 09247421002
Via Raffaele Paolucci, 59 - 00152 ROMA
Copyright 2012 - 2018