La Corte Costituzionale sancisce la legittimità del divieto di retribuzione delle festività coincidenti con la domenica

Corte Costituzionale - decisione 14 luglio 2015, n.150 - Presidente Marta Cartabia – Estensore Silvana Sciarra

E legittimo l’art. 1, comma 224 della Legge 23 dicembre 2005, n. 266 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato  - Legge finanziaria 2006), in riferimento all’art. 117, comma 1, della Costituzione, in relazione all’art. 6 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali (Cedu), firmata a Roma  il 4 novembre 1650, ratificata e resa esecutiva con Legge 4 agosto 1955, n. n. 848, che stabilisce il divieto di retribuzione delle festività coincidenti con la domenica nel settore pubblico. 

Per leggere l'articolo occorre essere un utente registrato.
Prova a effettuare il login oppure registrati
Tag: retribuzione - festività - privatizzazione pubblico impiego - norma transitoria - contrattualizzazione pubblico impiego
Dike Giuridica Editrice s.r.l. - P.I.: 09247421002
Via Raffaele Paolucci, 59 - 00152 ROMA
Copyright 2012 - 2018