I criteri di quantificazione del risarcimento danni per l'irreversibile trasformazione del terreno a destinazione agricola

Cons. Stato – Sez. IV – 30 settembre 2013 n. 4871

Ai fini del risarcimento dei danni maturati per l’irreversibile trasformazione di un terreno a destinazione agricola, non è applicabile il criterio del valore agricolo medio, bensì, in considerazione dei requisiti specifici del bene e delle sue potenzialità di sfruttamento economico, quello del valore venale del fondo.

 

Per leggere l'articolo occorre essere un utente registrato.
Prova a effettuare il login oppure registrati
Tag: occupazione acquisitiva; danno; risarcimento.
Dike Giuridica Editrice s.r.l. - P.I.: 09247421002
Via Raffaele Paolucci, 59 - 00152 ROMA
Copyright 2012 - 2018