I rapporti tra usucapione della P.A. ed azione risarcitoria per illegittima occupazione: criteri di individuazione del dies a quo a partire dal quale computare il ventennio

Cons. Giust. Amm. Siciliana, Sezione Giurisdizionale, 14 gennaio 2013 n. 9

 

Stante l’attuale orientamento giurisprudenziale secondo il quale anche la P.A. può usucapire la proprietà di un fondo occupato nel corso di una procedura espropriativa illegittima, è necessario individuare il dies a quo a partire dal quale inizia a decorre il prescritto ventennio. Difatti, esso si atteggia diversamente a seconda che si versi in una fattispecie di occupazione c.d. usurpativa, appropriativa, o usurpativa spuria, e di tale circostanza dovrà tenere conto anche il privato che intenda agire per conseguire il risarcimento del danno conseguente all’occupazione illegittima.  

 

 

 

Per leggere l'articolo occorre essere un utente registrato.
Prova a effettuare il login oppure registrati
Tag: occupazione sine tituloprescizioneusucapioneresponsabilità
Dike Giuridica Editrice s.r.l. - P.I.: 09247421002
Via Raffaele Paolucci, 59 - 00152 ROMA
Copyright 2012 - 2018